Chiesa e Comunicazione

 vatican-va-ok

editrice-vatic

radio-vaticana

cei

Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con id: 45
Giovedì, 07 Marzo 2013 00:00

Pastorale Giovanile Interculturale: le risorse del Medio Oriente

Pastorale Giovanile Interculturale: le risorse del Medio Oriente

Roma (Pontificia Università Salesiana) - Nel pomeriggio dello scorso lunedì 25 febbraio, presso la Sala Juan Vecchi dell'UPS, si è tenuto, alla presenza di numerosi studenti e docenti, il seminario di studio promosso dall'Istituto di Teologia Pastorale dal tema: "PG Interculturale: le risorse del Medio Oriente".


Dopo il saluto iniziale del direttore dell'Istituto di Teologia Pastorale, prof. Francis-Vincent Anthony, il prof. Sahayadas Fernando ha presentato ai partecipanti i due relatori del convegno. Il primo relatore, P. Ramsine Hage Moussa, ha presentato il tema delle risorse del Medio Oriente dal punto di vista della prospettiva antropologica e filosofica. La complessità della regione mediorientale è stata presentata a partire dalle sue dimensioni geografiche, culturali e politiche. La regione mediorientale può diventare un laboratorio di convivenza e un terreno di fecondo scambio culturale fra le diverse società. Il ruolo dei cristiani, in questo contesto, è quello di favorirne lo sviluppo con la propria attenzione alla mediazione e alle reti relazionali. I valori della famiglia, dell'appartenenza di fede e dell'identità che si esprime nel rito possono diventare, concretamente, la piattaforma comune per rilanciare una effettiva integrazione interculturale.


L'intervento del secondo relatore, mons. Georges Dankaye, sul tema delle risorse del Medio Oriente dal punto di vista della prospettiva teologica ed ecclesiale, è stato molto apprezzato dai partecipanti per la chiarezza nell'esporre i documenti magisteriali relativi al Medio Oriente e la passione educativa-pastorale con cui si riferiva ai casi pratici della vita quotidiana nella complessità dei suoi aspetti sociali, politici e culturali. In particolare dalla "Orientale Lumen" sono stati enucleati alcuni tratti tipici, interpretati come risorse teologiche ed ecclesiali, della cultura mediorientale quali la memoria e l'attesa, la tensione ecumenica, la collegialità. Notevole interesse ha suscitato la parte finale della relazione che verteva sull'identità cristiana del popolo armeno a partire dai suoi nuclei portanti quali la testimonianza di fede in un contesto spesso problematico, la ferma adesione alla dottrina, la ricchezza dei riti e della liturgia. Il dibattito finale ha confermato l'interesse della relazione da parte dei partecipanti, ed è stato salutato da un caloroso applauso di gradimento.






Progetti di PCCS

Italiano

intermirifica-x-pccsglobe 500 en

50intermirifca

discorsi

 news-va avatar x pccs3

banner1pope2

mediaprojects 

contributi